cathedrale saint-louis martinique

Cattedrale di San Luigi

Costruita su fondamenta rocciose, la Chiesa di Saint Louis è uno dei pochi edifici ad aver resistito al terremoto del 1839 che ha devastato la città. Ricostruita, viene ampliata sulle rovine di un vecchio cimitero nelle vicinanze.
Nel 1850, con la creazione del vescovado, la chiesa diventa la Cattedrale di Saint-Louis di Fort-de-France e nel 1854 viene inaugurata con grande fervore. Nel 1890 la città è in fiamme e la chiesa è completamente distrutta.

L’architetto Pierre-Henri Picq fu poi incaricato di costruire un luogo di culto in grado di resistere al fuoco, agli uragani e agli incendi.
L’attuale cattedrale è stata inaugurata nel 1895 da Monseigneur Carméné e da allora, a parte alcune modifiche all’interno e la ristrutturazione degli arredi, è stato ricostruito solo il campanile.
All’interno ci sono magnifiche vetrate e la facciata esterna è quasi immutata.

Personaggi illustri come il marchese d’ERAGNY o il conte de BLENAC sono stati sepolti qui nel XVII secolo, ma non si conosce ancora l’esatta ubicazione delle loro tombe.

La Cattedrale di Saint-Louis di Fort-de-France, rimane il luogo di culto privilegiato dei fedeli foyalais, che partecipano con numero e fervore a tutti gli uffici che punteggiano la vita religiosa e sociale della città.

Rue Victor Schoelcher, Fort-de-France 97200, Martinica

https://goo.gl/maps/Ly4KCWwRQAzyR3zQ8

2020-11-28