La havane

Storia dell’Avana

L’Avana è una sintesi di tutta Cuba, capitale dell’isola e una delle più belle città dell’America Latina. Il fascino della “Perla dei Caraibi” continua ad agire, e chi la conosce ritorna arricchito e conquistato. Rinnovata, offre tutto ciò che si può immaginare in termini di architettura coloniale. I suoi quartieri più importanti, L’Avana Vecchia, Vedado, Miramar, Centro Havana e Malecón vi faranno apprezzare i ricordi dell’architettura antica. L’Avana è lo splendore tropicale che riunisce il meglio della Spagna, il meglio dell’Africa e il meglio delle Indie Occidentali. L’Avana, con le sue vecchie auto americane, i suoi edifici spogliati, la sua storia, la sua gente e i suoi ritmi non lascia indifferente nessuno.

Breve storia dell’Avana

È una delle città del Nuovo Mondo con la maggiore tradizione storica. Fu fondata nel 1515 da Diego Velázquez, con il nome di San Cristóbal de la Habana, in una località della costa meridionale, vicino all’attuale popolazione di Surgidero de Batabano. Qualche anno dopo, intorno al 1519, i suoi abitanti si trasferirono nella parte settentrionale dell’isola.

Grazie alla sua posizione privilegiata, è diventato un punto importante sulla rotta tra l’America e la penisola e, per questo motivo, ha spesso attirato attacchi di pirati. Per difenderlo, nel XV secolo fu costruito un sistema difensivo basato su fortificazioni e completato nel XVII secolo. Nel 1592 fu dichiarata città da Filippo II e nel 1607 divenne capitale dell’isola per decreto reale, un onore che fino ad allora era stato detenuto da Santiago de Cuba. Nel 1762 fu conquistata dagli inglesi e restituita alla Spagna dalla Pace di Parigi (1763), in cambio del territorio della Florida. Nel corso del XVIII secolo iniziò la sua crescita economica, che continuò per tutto il XIX e XX secolo.

Nel 1898, con il pretesto del bombardamento della corazzata Mane nel suo porto, gli Stati Uniti dichiararono guerra alla Spagna e il 1° gennaio 1899 l’isola proclamò la sua indipendenza sotto l’occupazione americana. La città ha acquisito una fisionomia moderna e fino alla rivoluzione comunista è stata un paradiso per il turismo americano.

Dal 1959 è diventato uno dei centri rivoluzionari dell’America Latina e dell’Africa. La caduta del comunismo in URSS e il blocco americano le hanno dato un futuro incerto.

Numero di abitanti

Più di 2.200.000 abitanti.

2020-09-22